Questo sito utilizza i cookies, navigandolo accetti la relativa policy descritta nella pagina Privacy e cookies
il tuo carrello
il tuo carrello
Home
Page
Il numero
in edicola
Come
abbonarsi
Accade in
Conservatorio
Numeri
arretrati
Archivio
dal 1995
Offerte
commerciali
Pagine
Musica
Pubblicità
su Suonare.it
Seicorde,
solo chitarra
Contatta
la redazione
I sondaggi
di Suonare
Dati e
numeri


Fai di Suonare.it
la tua pagina iniziale!

Abbonati gratis alla
Newsletter di Suonare.it
Scrivi qui la tua e-mail

Garanzia di riservatezza,
legge 196/03

 

Milano e Torino alleate per dare più forza alla musica   - 03/09/2015

Da sabato 5 settembre torna “MiTo”, il maxi festival nato dal gemellaggio musicale tra Milano e Torino. La nona edizione inizia ufficialmente tra le strade del capoluogo lombardo con la Fantomatik Orchestra (ore 16) e prosegue con la Filarmonica di San Pietroburgo al teatro alla Scala (ore 21). Il concerto serale, diretto dal russo Yuri Temirkanov (nella foto), 76 anni, sarà proposto il giorno successivo all’Auditorium Agnelli di Torino con lo stesso programma: l’“Italiana” di Mendelssohn e la Quarta Sinfonia di Bruckner. Domenica 6, invece, Orchestra e Coro della “Fenice”, diretti da Diego Matheuz, eseguono nel Duomo di Milano la Messa in Do minore K 427 di Mozart. Per orientarsi nel ricco cartellone firmato da Enzo Restagno – quasi 3.000 artisti per 200 concerti – la kermesse suggerisce diversi percorsi. Come il ciclo dedicato a Mozart e Scriabin, realizzato con i giovani dell’Accademia pianistica di Imola. Oppure i “ritratti” di Luca Francesconi e Thomas Adès. O, ancora, il progetto Haydn, che culminerà con il trittico di sinfonie “Le matin”, “Le midi”, “Le soir” affidato ai “Pomeriggi musicali” di Milano. Per chi ama la musica antica, ci sono “Le passioni di Johann Sebastian e non solo…” con la violinista Isabelle Faust e l’Akademie für Alte Musik Berlin. Chi preferisce il jazz, potrà ascoltare in anteprima agli “Arcimboldi” di Milano il nuovo album per pianoforte solo di Stefano Bollani (16 settembre). Il pianista milanese sarà anche a Torino, dove suonerà musiche di Gershwin, Copland e Stravinski con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, diretta da George Pehlivanian. È dedicata ai bambini la favola sinfonica di "Pierino e il lupo" di Prokofiev in scena a Milano con l’Orchestra del “Marinski”, diretta da Valery Gergiev, e la voce recitante di Elio de Le Storie Tese. Tra le novità spicca "Akhnaten", l’opera in tre atti di Philip Glass, che sarà presentata per la prima volta in Italia dall’Orchestra e dal Coro del “Regio” di Torino, diretti da Dante Anzolini. Nel capoluogo piemontese, inoltre, farà il suo debutto "Il ragazzo del risciò" di Guo Wenjing, con sopratitoli in italiano. Gran finale, il 21, al “Dal Verme” di Milano con "Quai de scènes" di Dominique Lemonnier su musiche del premio Oscar 2015 Alexandre Desplat. Tra gli interpreti, il pianista Alain Planès. Per informazioni, tel. 011-01124777. © Riproduzione riservata

È IN EDICOLA
SETTEMBRE
2015




In viaggio con la chitarra da Roma a Treviso

02/09/2015 - Dal 4 al 27 settembre si svolge il 13° Festival chitarristico internazionale “Delle due ci ... leggi tutto

Il Festival Pergolesi Spontini ricorda il musicologo Degrada

01/09/2015 - “Lacrimosa memoria, sorridente levità” è il tema scelto per il 15° Fes ... leggi tutto

Parata di stelle alla Sagra Musicale Malatestiana di Rimini

31/08/2015 - Entra nel vivo il ciclo di concerti sinfonici in programma alla 66ma Sagra Musicale Malatestiana di ... leggi tutto

L‘estate in musica di allievi e maestri

31/07/2015 - Nel numero in edicola di Suonare news (luglio/agosto) la nostra Guida ai festival estivi 2015.
... leggi tutto

Leggi tutte le news
Accade in Conservatorio

Copyright © Michelangeli Editore - Tutti i diritti riservati. - hosting and web editor www.promonet.it

Michelangeli Editore S.r.l. viale Lombardia, 5 - 20131 MILANO
CF e P.IVA 10700160152